Ciao a tutti,
vi invio un aggiornamento della situazione.


QPhoton 2.X : aggiornamenti

Da alcuni giorni è stata rilasciata la versione 2.0, ma abbiamo constatato il verificarsi di alcuni problemi di
compilazione sulla distribuzione Linux Gentoo, grazie al lavoro svolto da Marco e al messaggio email che ha mandato
al nostro gruppo, abbiamo capito quale era il problema ed ora, tutti gli utilizzatori di Gentoo sanno come compilare
i sorgenti di QPhoton.

Ieri sourceforge ha attivato l'account QPhoton (qphoton.sourceforge.net), ora potremo finalmente attivare il server
CVS il task tracker, un forum e diverse mailing list (per gli sviluppatori, per gli utenti etc...)
Marco si è gentilmente offerto di gestire l'account su sourceforge, il CVS i forum e quant'altro, sarà un
duro lavoro, ma la sua presenza mi consente di dire che finalmente avremo una struttura affidabile su cui basare
il nostro lavoro (grazie Marco e buon lavoro!).

Attualmente stiamo lavorando alla versione 2.1, la quale presenterà un'interfaccia utente modificata rispetto alla v 2.0,
in particolare non avremo più il file browser sulla toolbar a sinistra della finestra principale, bensì stiamo inserendo
un file browser evoluto, richiamabile da menu bar, in grado di visualizzare il contenuto delle directory e di eseguire
tramite menu contestuale (right click del mouse) alcune operazioni sui files (copia, incolla, cancella, ruota immagine,
etc...). Al momento il file browser non è completo, presenta ampi margini di miglioramento e volevo lo si può far
diventare l'interfaccia di browse principale non solo per la visualizzazione dei files nelle directory, ma per la
visualizzazione dei thumbnail di immagine che rispondono alle query del database integrato con QPhoton.
Questo discorso è solamente agli albori, però l'integrazione con il database SQLite è davvero facile tramite le Qt e
quindi realizzare una sorta di "archivio" delle immagini può essere quella funzionalità in più che attira nuovi
utenti.
Un margine importante di miglioramento del file browser riguarda le sue prestazioni, ora è troppo lento nel
leggere directory contenenti molti file immagine "pesanti" (ad esempio foto a 10 MPixel) e farne i thumbnail.
Bisognerà trovare un modo per renderlo più efficiente e magari inserirlo in un QThread per non bloccare troppo tempo
l'interfaccia utente principale. Su questo punto ogni idea è benvenuta.

Unitamente all'introduzione del file browser, stiamo aggiungendo i primi filtri di immagine realizzati tramite
le matrici di convoluzione, al momento i filtri sono ancora pochi, ma ci sono ampi margini di milgioramento, in altre
parole, se ci sono volontari che vogliono fare sperimentazione con i filtri si facciano avanti; sto preparando un
breve documento per spiegare come aggiungere nuovi filtri.




Evoluzioni future:

Per prima cosa inseriremo l'albero di sviluppo sotto controllo configurazione, nel fare ciò, verificheremo la
pulizia del codice sorgente ed inseriremo maggiori commenti a beneficio di chi si vuole avvicinare alla programmazione
di QPhoton.

Al momento QPhoton ha un grosso baco: non salva i tag EXIF contenuti nelle immagini, mi occuperò a breve di questo
problema, la grossa lacuna purtroppo sta nelle librerie EIF, non sono ancora riuscito a trovarne una compilabile
sia sotto UNIX/LInux, sia sotto MS Windows. Se qualcuno ha più informazioni in merito per cortesia mi contatti. Grazie


Multilingua
E' da molto tempo che ne parlo ma non sono ancora riuscito a mettere in piedi l'infrastruttura per il multilingua,
sarà inserito in una delle versioni minor 2.X, spero presto.


Scripting Engine
Visto che le Qt 4.3 integreranno uno scripting engine, non si procede ulteriormente con QSA in attesa di avere più dati
da Trolltech in merito. Da ciò che si può leggere sul sito, questo nuovo motore di scripting garantisce prestazioni
più elevate


Introduzione delle curve di modifica livelli
Così come viene fatto da Photoshop, tecnicamente abbiamo capito come realizzare la modifica cromatica/luminosa
delle immagine tramite le curve di livello. Questa funzionalità verrà introdotta in una delle successive release 2.X


Layer:
Tramite la gestione di liste di immagini, possiamo combinare tramite il motore di rendering di Qt i layers.
Questa è una modifica impegnativa e richiederà tempo, presumo quindi che riusciremo ad inserirla solo dalla versione 3.0



Permettetemi infine una considerazione
Abbiamo davvero la possibilità di fare un prodotto di grandi potenzialità. Quando saremo arrivati alla verisone 3.0,
QPhoton sarà maturo e potrà ben figurare sul mercato OPEN SOURCE.
Questo è proprio il punto: QPhoton sarà sempre open source e licenziato sotto GPL. Così come recita Stallman,
"libertà di parola, non libertà di birra" (la traduzione purtroppo non rende bene), sto considerando le eventuali
implicazioni commerciali di QPhoton, fermo restando che il software verrà SEMPRE distribuito gratuitamente (a questo
principio non intendo rinunciare mai), ciò non toglie che possiamo pensare a commercializzare il know how che ci stiamo
facendo (tramite la scrittura di libri, articoli e quant'altro ci verrà in mente).
Perciò da parte mia non pongo il divieto di commercializzazione, l'unico vincolo è legato al codice sorgente ed
eseguibile di QPhoton, verranno sempre messi gratuitamente nel pubblico dominio.


Ok, questo mi pare sia tutto, se a qualcuno è venuto il desiderio di cimentarsi in uno dei tasks elencati in questo
messaggio si faccia avanti, abbiamo molto bisogno di aiuto.


Ciao
paolo